LAVORO DIPENDENTE
fisascat

La FISASCAT è la Federazione di categoria della Cisl che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori del Terziario, Turismo e Servizi, per i quali stipula i contratti collettivi nazionali, aziendali e territoriali.



Quadri e Manager del Terziario AQuMT
Agenti e Rappresentanti di Commercio
LAVORO SOMMINISTRATO E AUTONOMO
felsa

La FeLSA è la Federazione dei Lavoratori Somministrati Autonomi ed Atipici che rappresenta insieme un progetto e una sfida, aggregare i lavoratori nei luoghi di lavoro, offrendo identità sindacale e professionale, tutele contrattuali e servizi.


Somministrati
Atipici/Parasubordinati
Lavoro autonomo
ULTIME NEWS
  • Vigilanza privata e servizi integrati di sicurezza, si allungano le distanze al tavolo per il nuovo contratto nazionale. Roma, 14 giugno 2019 - Si allungano le distanze al tavolo per il nuovo contratto nazionale di lavoro della vigilanza privata e dei servizi integrati di sicurezza, scaduto nel 2015 e atteso da oltre 70mila addetti del settore. Sul tavolo il tema della classificazione unica del personale con la possibile stesura di una classificazione unica che contempla gli amministrativi, gli addetti alla Vigilanza armata e ai servizi fiduciari. I sindacati di categoria Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs presenteranno una contro proposta rispetto alla paventata introduzione di un ulteriore sistema orario “superflessibile” multiperiodale illustrato delle associazioni imprenditoriali di settore Univ, Anivip, Assiv e le imprese cooperative Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Federlavoro e Servizi e Agci Servizi. I sindacati hanno poi proposto di avviare una indagine in tema di appalti, da affidare all’Ente Bilaterale Nazionale di settore, al fine di predisporre un dossier che evidenzi gli innumerevoli casi in cui i servizi sono assegnati a condizioni economiche incompatibili con il costo orario contrattuale, fenomeno che coinvolge in particolare le stazioni appaltanti pubbliche e rappresenta una delle principali cause dei problemi che affliggono il settore. I sindacati valuteranno eventuali iniziative di sciopero e mobilitazione. Il confronto proseguirà il 26/27 giugno.
  • Lavoro autonomo tra fisco e previdenza. La rappresentanza dei professionisti, a Roma il convegno organizzato da Felsa Cisl e Vivace Una riflessione sul mondo del lavoro autonomo, con uno speciale focus sugli effetti della flat tax con riferimento all’allargamento del regime forfettario e la necessità di rivedere le prestazioni di welfare per i lavoratori iscritti alla gestione separata Inps, al fine di renderle il più...
  • Apple Italia, rinnovato il contratto integrativo aziendale applicato agli oltre 1600 dipendenti. CAMPEOTTO (FISASCAT CISL): «SI’ ALLA FLESSIBILITA’ CONTRATTATA E CONCORDATA, BILANCIATI GLI INTERESSI AZIENDALI CON LE ESIGENZE DEI LAVORATORI» Roma, 14 giugno 2019 - Buone notizie per gli oltre 1600 dipendenti dei 17 store Apple in Italia. I sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs hanno siglato con la Apple Italia S.r.L. l’ipotesi di accordo di rinnovo del contratto integrativo aziendale, ora sottoposta alla consultazione dei lavoratori. L’ipotesi di accordo, che avrà durata quadriennale ed entrerà in vigore dal 1° luglio 2019, interviene sulla flessibilità contrattata e concordata dell’orario di lavoro - anche per i lavoratori a tempo parziale - e conferma il meccanismo della banca delle ore introdotto con la precedente intesa. L’accordo migliora inoltre il trattamento economico del lavoro domenicale e della malattia, prevedendo un ulteriore periodo retribuito oltre a quanto previsto dal contratto nazionale del terziario, distribuzione e servizi. Migliorato anche il valore del buono pasto. Le parti si impegnano a verificare l’applicabilità della detassazione con riferimento alle misure sul lavoro domenicale e al regime di flessibilità secondo la normativa vigente. Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. «L’intesa conferma la volontà di collaborazione per bilanciare gli interessi e gli obiettivi aziendali con le esigenze dei lavoratori per i quali è previsto un valido sistema di flessibilità contrattata e concordata» ha dichiarato il funzionario sindacale della categoria cislina Dario Campeotto. «Aver rinnovato il contratto integrativo con l’azienda più avanzata nel settore informatico – ha aggiunto il segretario generale della Fisascat Cisl Davide Guarini – dimostra ancora una volta che la contrattazione può accompagnare lo sviluppo aziendale prevedendo condizioni di lavoro dignitose, anche volte alla conciliazione vita-lavoro, in un settore labour intensive quale è il terziario, dove l’apporto umano è essenziale per raggiungere il risultato di impresa».
  • Vertenza Alma Spa. Stop a straordinari e lavoro supplementare Roma, 20 maggio 2019 -  FELSA CISL, NIDIL CGIL E UILTemp a seguito del mancato pagamento delle retribuzioni del mese di aprile, con termine di pagamento previsto per il 15 maggio u.s. e del perdurare della situazione di incertezza legata al futuro del gruppo ALMA, ribadendo le ragioni di profonda...
  • Ex Mercatone Uno, spiraglio per i lavoratori dall’Inps che autorizza l’anticipo del Tfr. Lunedi’ la nomina dei nuovi commissari. BLANCA: «URGE CABINA DI REGIA PERMANENTE, PRONTI A LAVORARE IN SINERGIA PER LA RIAPERTURA DEI PUNTI VENDITA E PER ASSICURARE UN FUTURO AI LAVORATORI» Roma, 14 giugno 2019 - Arriva dall'Inps uno spiraglio di luce per i lavoratori ex Mercatone Uno che attendono la nomina dei nuovi Commissari prevista per lunedì prossimo. L'istituto pensionistico nazionale ha infatti emanato la circolare operativa finalizzata a rispondere dalle sedi territoriali alle istanze presentate da tutti i lavoratori sull’anticipo del Tfr. «Fermo restando che questa sicuramente rappresenta una boccata di ossigeno che non arriverà certamente entro fine mese, ancora molto c'è da fare» ha dichiarato la segretaria nazionale della Fisascat Cisl Aurora Blanca auspicando che «entro lunedì, come da ultimo annuncio, si arrivi alla nomina dei nuovi Commissari e che la settimana prossima si giunga a concordare la data per l'incontro finalizzato alla retrocessione dei dipendenti all'Amministrazione Straordinaria» percorso che consentirebbe l’attivazione dell’ammortizzare sociale. La sindacalista confida che «i prossimi Commissari siano attenti, scrupolosi, trasparenti ed empatici e che affrontino con responsabilità il compito che gli verrà affidato». La sindacalista stigmatizza «le dimissioni dei tre amministratori avvenuta ancora una volta a mezzo stampa mortificando la dignità umana, dimissioni che avrebbero potuto essere presentate dopo aver sottoscritto l'accordo sull’attivazione l'ammortizzatore sociale ma, la sensibilità e il senso del dovere li ha portati a fare scelte differenti». «Urge una cabina di regia permanente» stigmatizza Blanca sottolineando che «sono in corso delle indagini per appurare le responsabilità» e che «in uno stato di giustizia e di diritto, in uno stato basato sul lavoro, non è tollerabile tale situazione». «La Fisascat Cisl è pronta a lavorare per le proprie competenze sinergicamente con tutti gli attori sociali coinvolti, - Mise, Ministero del lavoro, amministratori, curatela, tribunali, Regioni, inps, fornitori, creditori, operatori economici - per valutare i progetti, piani industriali, tesi alla riapertura in tempi rapidi dei punti vendita» ha poi rilanciato la sindacalista evidenziando che «l'ammortizzatore sociale rappresenta solo un paracadute temporaneo» e che «bisogna lavorare tempestivamente a soluzioni tese a ripristinare il senso di fiducia nelle istituzioni, nello Stato, nel potere di acquisto, nel poter progettare un futuro occupazionale per i lavoratori». «La vertenza Mercatone Uno – ha concluso la sindacalista - ha fatto vacillare le certezze di tutti e in una situazione complessa non è possibile rintracciare soluzioni semplici ma solo attraverso il lavoro sinergico e responsabile si potrà elaborare in piano con prospettive a breve, medio e lungo tempo garante dei diritti di quanti sono stati travolti da questo tsunami».
  • Previdenza complementare: nella somministrazione conviene sempre! Grazie alla contrattazione di settore, i lavoratori somministrati dipendenti delle agenzie per il lavoro possono aderire al fondo pensionistico Fonte investendo SOLO il proprio TFR! La Bilateralità di settore (Ebitemp e FormaTemp) sostiene la previdenza complementare dei lavoratori somministrati,...
ISCRIVITI
Per aderire alla FeLSA CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti 

Per aderire alla FISASCAT CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti