LAVORO DIPENDENTE
La F.I.S.A.S.C.A.T. è la Federazione di categoria della Cisl che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori del Terziario, Turismo e Servizi, per i quali stipula i contratti collettivi nazionali, aziendali e territoriali.

Quadri e Manager del Terziario AQuMT
Agenti e Rappresentanti di Commercio
LAVORO SOMMINISTRATO E AUTONOMO
Lavoriamo ogni giorno per accompagnare il mondo del lavoro, nelle sue diverse declinazioni, nel percorso di vita e di impiego. Dove il mercato incontra il mondo della rappresentanza è fondamentale costruire una rete solida di servizi e tutele.

Somministrati
Atipici/Parasubordinati
Lavoro autonomo
ULTIME NEWS
UNICOOP TIRRENO, IN FASE DI STALLO LA TRATTATIVA SULLA RISTRUTTURAZIONE E SUI 342 ESUBERI. DELL’OREFICE: «LA COOPERATIVA DI CONSUMO INTERVENGA SU COMPONENTI DI COSTO DIFFERENTI DAL LAVORO».

Roma, 23 febbraio 2017 – In fase di stallo il negoziato avviato nelle scorse settimane tra i sindacati di categoria Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs con la direzione di Unicoop Tirreno sulla ristrutturazione annunciata dalla cooperativa di consumo e sul piano di licenziamenti che ha coinvolto complessivamente 342 fte dei 17 negozi della rete vendita in difficoltà gestionale. La trattativa si è arenata sull’indisponibilità aziendale ad applicare il contratto di solidarietà nella sede di Vignale Riotorto, dove si registra il maggior numero di esuberi, con 160 fte coinvolti. I sindacati hanno stigmatizzato l’imprecisione aziendale sul perimetro dei punti vendita che dovrebbero proseguire l’attività nonchè sulle componenti economiche del contratto integrativo in rinegoziazione riferite al premio aziendale. Per la Fisascat Cisl la proposta della direzione della cooperativa di consumo è unicamente tesa a ridurre in maniera importante le condizioni reddituali dei lavoratori. «E’ necessario che la direzione di Unicoop Tirreno introduca nel piano di risanamento delle soluzioni che incidano in maniera significativa su componenti di costo differenti dal lavoro» ha dichiarato il segretario nazionale della Fisascat Cisl Vincenzo Dell’Orefice.


Stop Indennità Disoccupazione A Collaboratori. Felsa: Al Fianco Della Cisl In Questa Battaglia

“Siamo impegnati al fianco della Cisl per risolvere questa problematica che rischia di penalizzare fortemente lavoratori che hanno già contratti temporanei. Non ci fermeremo perché queste sono le sfide di frontiera, che un sindacato moderno, pronto a misurarsi con la temporaneità e discontinuità lavorativa, deve fare proprie”. Interviene così, Daniel Zanda, segretario nazionale della Felsa Cisl, rispetto allo stop dell'Inps all'indennità di disoccupazione per i collaboratori.

IMPRESE DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI, SALTA IL NEGOZIATO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE APPLICATO AGLI OLTRE 500MILA ADDETTI. FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL E UILTRASPORTI PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE E OTTO ORE DI SCIOPERO.

I NODI SU TRATTAMENTO ECONOMICO MALATTIA, SALARIO, CAMBIO DI APPALTO E NORMATIVA NUOVI ASSUNTI.   Roma, 22 febbraio 2017 - Salta il negoziato tra i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti e le associazioni imprenditoriali Anip Confindustria, Legacoop Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Unionservizi Confapi e Agci, per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro applicato agli oltre 500mila dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, scaduto il 30 aprile 2013. I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione e un pacchetto di 8 ore di sciopero a livello nazionale. Inaccettabile per le organizzazioni sindacali che, a 46 mesi dalla scadenza del contratto nazionale, le controparti datoriali si siano presentate al tavolo di trattativa con una pregiudiziale legata al peggioramento del trattamento normativo ed economico di malattia per proseguire nel confronto. Oltre al diktat e ai contenuti dello stesso, sono state presentate proposte imprenditoriali peggiorative sul salario,~sul cambio di appalto (con la definizione del concetto di discontinuità per evitare l’applicazione dell’art. 2112 del Codice Civile e il trasferimento del personale nella successione e/o sostituzione tra imprese appartenenti alla stessa Ati, Rti, Consorzio, subappaltatori, ecc. senza prevedere la disapplicazione del contratto a tutele crescenti, come invece concordato in precedenza) e sulle condizioni di lavoro per i nuovi assunti (con il mantenimento al primo livello per un tempo superiore a quello attualmente previsto e la riduzione dei giorni di ferie).   «Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltrasporti unitamente alle delegazioni trattanti, hanno denunciato l’impossibilità a proseguire nel confronto, aggiungendo che oltre alla forma, anche i contenuti di merito delle tematiche presentate non permettevano di portare la trattativa ad un esito positivo» si legge in un comunicato sindacale unitario diramato sui luoghi di lavoro.   «Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti – conclude il documento congiunto - non intendono accettare che un negoziato aperto da quasi 4 anni sia sottoposto ad una pregiudiziale che attacca i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori di un settore che negli ultimi anni di crisi ha visto continui tagli sugli orari di lavoro e sulle retribuzioni».  


Somministrati Trenkwalder. Per Natale Le Aziende Utilizzatrici Paghino Gli Stipendi Arretrati

Felsa Cisl NIdiL Cgil Uiltemp denunciano il mancato pagamento in solido da parte delle aziende utilizzatrici delle retribuzioni arretrate (settembre e ottobre) dei lavoratori somministrati dall'agenzia per il lavoro Trenkwalder. Segnalazioni in questo senso continuano ad arrivare da ogni parte d'Italia e riguardano migliaia di lavoratori.

ISCRIVITI
Per aderire alla FeLSA CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti 

Per aderire alla FISASCAT CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti