LAVORO DIPENDENTE
La F.I.S.A.S.C.A.T. è la Federazione di categoria della Cisl che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori del Terziario, Turismo e Servizi, per i quali stipula i contratti collettivi nazionali, aziendali e territoriali.

Quadri e Manager del Terziario AQuMT
Agenti e Rappresentanti di Commercio
LAVORO SOMMINISTRATO E AUTONOMO
Lavoriamo ogni giorno per accompagnare il mondo del lavoro, nelle sue diverse declinazioni, nel percorso di vita e di impiego. Dove il mercato incontra il mondo della rappresentanza è fondamentale costruire una rete solida di servizi e tutele.

Somministrati
Atipici/Parasubordinati
Lavoro autonomo
ULTIME NEWS
Imprese di pulizia, servizi integrati/multiservizi, sindacati pronti alla mobilitazione per il nuovo ccnl scaduto nel 2013

Oltre 400 delegati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti riuniti in assemblea rivendicano il rinnovo della contrattazione di settore Roma, 18 gennaio 2018 - Fronte sindacale compatto nella vertenza che coinvolge i 600mila addetti del settore imprese di pulizia, servizi integrati e multiservizi, prevalentemente in regime di appalto, in attesa del rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto il 30 aprile 2013. Oltre 400 delegati chiamati a raccolta in Assemblea Unitaria a Roma dalle federazioni di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, hanno dato mandato alle segreterie nazionali ad organizzare la mobilitazione del comparto dei servizi privati in appalto, particolarmente esposto alle logiche del massimo ribasso e al dumping contrattuale, con le inevitabili ripercussioni sui livelli occupazionali e retributivi nonché sulla drastica riduzione dell’orario di lavoro. Lattivo unitario dei delegati ha dato mandato di avviare una campagna informativa attraverso la convocazione di assemblee in tutti i luoghi di lavoro per denunciare lo stallo in cui versa la vertenza e alle segretarie nazionali di predisporre lindizione di tutte le iniziative sindacali utili a sbloccare la trattativa finanche alla proclamazione dello sciopero nazionale.  Le segreterie nazionali dei sindacati di categoria Cgil Cisl Uil rivendicano il rinnovo della contrattazione nazionale a quasi cinque anni dalla scadenza, in un settore, quello dei servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, che vive una fase di sviluppo costante con un fatturato pari a circa 135 miliardi di euro annui secondo i più recenti dati di una associazione imprenditoriale del comparto. È opinione unanime dei rappresentanti sindacali dei lavoratori che sia necessario imprimere una svolta al negoziato, in stallo da diversi mesi, volto al rinnovo di un contratto collettivo nazionale e alla riqualificazione professionale dell’intero comparto delle imprese di pulizia, servizi integrati/multiservizi.   Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti considerano diritto inalienabile dei lavoratori il rinnovo un contratto collettivo nazionale che affronti i temi già ampiamente discussi ed approfonditi nel corso delle trattative, rispetto ai quali le organizzazioni sindacali hanno elaborato delle articolate proposte sul cambio di appalto e/o affidamento di servizio nonché sui contenuti della contrattazione di secondo livello e sullimportante tema della salute e sicurezza. Nel 2017 le trattative con le associazioni imprenditoriali di settore Anip Confindustria, Legacoop Servizi, Federlavoro e Servizi Confcooperative, Unionservizi Confapi e Agci, hanno registrato uno stop, con la conseguente proclamazione di una giornata di sciopero nazionale. La protesta era stata indetta contro le inaccettabili proposte imprenditoriali avanzate al tavolo di confronto su salario, sul trattamento economico della malattia (con il peggioramento dell’istituto contrattuale sia in termini di riduzione del periodo di comporto, sia con la penalizzazione del pagamento dei primi tre giorni di malattia), sul cambio di appalto (con la definizione del concetto di discontinuità per evitare l’applicazione dell’art. 2112 del Codice Civile e il trasferimento del personale nella successione e/o sostituzione tra imprese appartenenti alla stessa Ati, Rti, Consorzio, subappaltatori, ecc. senza prevedere la disapplicazione del contratto a tutele crescenti, come invece concordato in precedenza) e sulle condizioni di lavoro per i nuovi assunti (con il mantenimento al primo livello per un tempo superiore a quello attualmente previsto e la riduzione dei giorni di ferie).


FeLSA CISL: Prepariamo l’Avvento del Sindacato Somministrati In Amazon

Da una azienda leader del mercato, che ambisce a essere monopolista del commercio online del futuro, ci aspettavamo più “eleganza” nel chiedere ai lavoratori somministrati se il giorno del black friday avrebbero partecipato allo sciopero. Come organizzazione sindacale di rappresentanza dei lavoratori in somministrazione siamo convinti di aver aperto una breccia nelle coscienze e nella consapevolezza dei lavoratori temporanei.

Bofrost Italia, revisionato il sistema premiante applicato ai 1300 venditori del gruppo di distribuzione e vendita di prodotto surgelati.

Ceotto (Fisascat Cisl): «raggiunto un buon livello di partecipazione ai risultati di impresa, accordo sia funzionale al rinnovo del contratto integrativo» Roma, 16 gennaio 2018 - Buone notizie per i 1300 venditori di Bofrost Italia, il gruppo di distribuzione e vendita di prodotti surgelati a domicilio che conta complessivamente 2200 dipendenti nelle oltre 60 filiali. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs, hanno siglato con la direzione aziendale l’accordo di revisione dell’impianto del premio variabile. In virtù dell’intesa i venditori, dal 1° marzo 2018 suddivisi in sei categorie (Nuovo, Bronzo, Ferro, Argento, Oro e Diamante), vedranno riconosciuto il premio di risultato correlato alla crescita del fatturato e dei clienti ed al raggiungimento dell’obiettivo “promozione” nonché del fatturato degli eventuali giri giornalieri di consegna. Questi ultimi potranno essere ceduti oltre ad essere retribuiti con il 5% del fatturato totale sviluppato dal giro ceduto. Diventa inoltre più semplice il raggiungimento dello status di accesso al sistema premiante con l’abbassamento dei limiti provvigionali. Ai lavoratori sarà anche riconosciuto un buono pasto elettronico di 7 euro giornalieri e un trattamento economico per la trasferta da 8 euro a 38 euro giornalieri. Le parti hanno anche raggiunto una intesa sui sistemi di videosorveglianza e sull’installazione delle telecamere nelle filiali Bofrost con la definizione di un “Accordo Quadro” a livello nazionale che dovrà essere perfezionato in sede locale con la sottoscrizione di un apposito verbale. Soddisfazione in casa Fisascat Cisl. «Costruttive relazioni sindacali con la direzione di Bofrost Italia hanno consentito di giungere ad un buon esito dei negoziati, peraltro partecipati da una folta delegazione di venditori, con la definizione di un sistema premiante connesso ai risultati aziendali e all’effettivo apporto dei lavoratori in termini di crescita del fatturato e del numero dei clienti, realizzando così un apprezzabile livello di partecipazione ai risultati di impresa» ha dichiarato il segretario nazionale della categoria Mirco Ceotto. «Il nostro auspicio – ha aggiunto il sindacalista – è che l’intesa sul sistema premiante per i venditori sia funzionale alla definizione dell’accordo sul premio di risultato riconosciuto ai 500 addetti alla telefonia e consegnatari del gruppo Overtel e alla sottoscrizione del rinnovo del Testo Unico del Contratto Integrativo scaduto nel 2014». Il tavolo di confronto è aggiornato al 16 febbraio prossimo a Bologna.


Personale Ata Scuola: Sindacati Insoddisfatti

A seguito dell'incontro tenutosi oggi tra la OO.SS. ed il MIUR per discutere della situazione circa 800 CO.CO.CO. operanti personale ATA nella scuola, NIDIL CGIL, FELSA CISL e UILTEMP UIL si dichiarano insoddisfatti circa le proposte del Ministero in questione, atteso che gli accordi intercorsi sancivano l'impegno di una definitiva stabilizzazione del bacino a partire dal 1 gennaio 2018.

ISCRIVITI
Per aderire alla FeLSA CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti 

Per aderire alla FISASCAT CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti