LAVORO DIPENDENTE
fisascat

La FISASCAT è la Federazione di categoria della Cisl che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori del Terziario, Turismo e Servizi, per i quali stipula i contratti collettivi nazionali, aziendali e territoriali.



Quadri e Manager del Terziario AQuMT
Agenti e Rappresentanti di Commercio
LAVORO SOMMINISTRATO E AUTONOMO
felsa

La FeLSA è la Federazione dei Lavoratori Somministrati Autonomi ed Atipici che rappresenta insieme un progetto e una sfida, aggregare i lavoratori nei luoghi di lavoro, offrendo identità sindacale e professionale, tutele contrattuali e servizi.


Somministrati
Atipici/Parasubordinati
Lavoro autonomo
ULTIME NEWS
  • Gioco Legale. Nuovo DPCM, sindacati e imprese: Governo riveda limiti orari delle Sale Bingo e delle Gaming Hall Roma, 23 ottobre 2020- Valutare attentamente le ricadute occupazionali e sociali dell’ultimo DPCM del 18 ottobre 2020 per gli oltre 25mila lavoratori delle Sale Bingo e Gaming Hall e indirettamente per gli altri operatori dell’indotto e delle aziende fornitrici di servizi. E’ la richiesta unanime dei sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs e delle associazioni di categoria Fipe Confcommercio ed EGP, l’Associazione Esercenti Giochi Pubblici, firmatarie dell’Accordo nazionale di Lavoro per le Sale Bingo e Gaming Hall, parte integrante del contratto nazionale dei Pubblici Esercizi. Le parti chiedono all’Esecutivo di considerare l’efficacia dei protocolli di sicurezza già adottati e condivisi per il contenimento del Covid-19 a tutela della salute pubblica e di prevedere anche per le attività delle sale giochi, sale scommesse e bingo, in concessione statale, gli stessi orari di apertura al pubblico - che in molti casi già prevedono da tempo consistenti limitazioni orarie- applicati nel comparto della ristorazione. In particolare la richiesta verte sul posticipo dell’orario di chiusura dalle ore 21 alle ore 24, in forza delle stringenti misure di sicurezza osservate nei luoghi di gioco, a partire dalle postazioni individuali per la fruizione dei servizi di gioco o la limitazione dei tavoli del bingo a quattro persone. Il protocollo di sicurezza di settore è stato sottoscritto da aziende e sindacati il 14 maggio 2020 e valutato dal Comitato tecnico scientifico della Protezione civile l’8 giugno 2020, contribuendo alla formulazione delle linee guida per “Sale slot, sale giochi, sale bingo e sale scommesse” approvate nell’ultima versione l’8 ottobre scorso dalla Conferenza delle Regioni e province autonome. Il riconoscimento dell’efficacia delle misure di contenimento previste dal Protocollo in termini di protezione degli avventori delle sale dai rischi di contagio è solo uno dei passaggi dell’Avviso comune rivolto al Governo, che chiarisce gli evidenti rischi occupazionali e sociali per gli oltre 25mila lavoratori della distribuzione specializzata dei giochi pubblici. Il segretario nazionale della Fisascat Cisl Mirco Ceotto ha sollecitato “la revisione dei limiti orari disposti dall’ultimo Dpcm”. Il sindacalista ha ribadito “il rispetto dei protocolli di sicurezza condivisi tra le parti” e che “tutte le imprese del settore si sono attrezzate con procedure e sistemi di sicurezza che rispondono al meglio per la protezione individuale dei lavoratori e dei clienti”.
  • Ikea Italia, i sindacati presentano la piattaforma per il nuovo Contratto Integrativo Aziendale Roma, 23 ottobre 2020- I sindacati hanno presentato alla direzione aziendale la piattaforma unitaria per il rinnovo del contratto aziendale IKEA Italia scaduto il 1 novembre 2018 e applicato agli oltre 6.400 co-worker del colosso svedese in Italia. La proposta di parte sindacale verte sull’estensione della sfera di applicazione del contratto anche ai lavoratori del Customer Centre e all’implementazione e all’innovazione del sistema delle relazioni sindacali con l’introduzione del livello di confronto territoriale anche rispetto ai percorsi di formazione finanziati dal fondo interprofessionale For.Te.. Sul mercato del lavoro la richiesta verte sull’introduzione di adeguate tipologie di impego con la previsione di forme di tutela ad hoc, come anche rispetto agli stages, tirocini e apprendistato, sulla dimensione quantitativa del ricorso a tali figure e sulla definizione di condizioni contrattuali garantite universalmente. E ancora. Genitorialità e flessibilità organizzativa al centro del sistema di welfare aziendale, da estendere nella durata temporale del congedo paternità e nell’accesso al lavoro agile e allo smart working come anche sulla cessione solidale dei permessi e sulla definizione di convenzioni ad hoc per l’erogazione di servizi di cura e di time saving. Capitoli a parte su organizzazione del lavoro, part-time, lavoro domenicale e festivo, professionalità, inquadramento professionale, salute e sicurezza ed appalti ed esternalizzazione. Maggiore valenza anche al premio di partecipazione da applicarsi anche ai nuovi assunti. Menzione speciale all’e-commerce, esperienza consolidata che necessita di essere disciplinata nel contratto con riferimento alle professionalità impiegate e all’incidenza sui fatturati dei singoli punti vendita e sulla premialità. In risposta all’interesse generale sulla diffusione dei contenuti realitivi all’andamento del Comitato Aziendale Europeo i sindacati chiedono di predisporre una bacheca specifica adibita all’affissione di tutte le comunicazioni del Cae. Per la segretaria nazionale Fisascat Cisl Aurora Blanca «la piattaforma unitaria coglie i bisogni emergenti anche rispetto al mercato del lavoro di riferimento e alla organizzazione dell’attività di impresa, consolidata negli ultimi anni sulla vendita multicanale». «La nostra attenzione – ha concluso la sindacalista - è focalizzata sulla crescita delle competenze e sul rafforzamento delle tutele dei lavoratori del colosso svedese anche rispetto alla conciliazione vita lavoro e al welfare».
  • Vigilanza Privata, nuova edizione del Contributo di Solidarietà Ebinvip. C’è intesa tra i sindacati e le associazioni imprenditoriali di settore Roma, 23 ottobre 2020- Alla luce del perdurare dell’emergenza sanitaria e del ricorso agli ammortizzatori sociali, i sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UIltucs hanno richiesto alle Associazioni imprenditoriali del settore della Vigilanza Privata e dei Servizi Fiduciari di definire una nuova edizione del Contributo di Solidarietà da parte dell’Ente Bilaterale Nazionale del settore, Ebinvip. La proposta è stata accolta dalle Associazioni imprenditorialii e si è pervenuti al nuovo Accordo, che prevede l’erogazione di un Contributo di Solidarietà, già riconosciuto ai lavoratori in base a precedenti accordi, rideterminato in 260 € lordi. Ai lavoratori di famiglie monoreddito e che abbiano usufruito della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga o del Fondo Integrazione Salariale in misura compresa tra il 50% ed il 74% delle ore ordinarie lavorabili nei mesi da Febbraio a Dicembre 2020 verrà riconosciuto un ulteriore contributo di solidarietà pari a 130€ lordi. Il contributo sarà di 100€ lordi per i lavoratori il cui reddito da lavoro non costituisca l’unica fonte reddituale ma che comunque abbiano usufruito della Cassa Integrazione Guadagni in Deroga o del Fondo Integrazione Salariale in misura pari ad almeno il 75% delle ore ordinarie lavorabili nei mesi da Febbraio a Dicembre 2020. Per la segreteria nazionale Fisascat Cisl Aurora Blanca «con questo Accordo si conferma l’indirizzo politico assunto fin dalla prima ora dalle organizzazioni sindacali per l’utilizzo delle risorse della bilateralità in favore dei lavoratori e delle lavoratrici colpiti dal pesante sacrificio economico conseguente alla crisi pandemica». «Un risultato importante – ha concluso la sindacalista - che va valorizzato attraverso una diffusione capillare dell’informazione al fine di assicurare che tutti possano usufruire del contributo».
ISCRIVITI
Per aderire alla FeLSA CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti 

Per aderire alla FISASCAT CISL e per ricevere tutte le informazioni relative al tuo rapporto di lavoro.  Dettagli

Iscriviti